"Le Doglianze degli Attori a Maschera"
In scenaSabato 9 febbraio 2008 - ore 21,00
RegiaEnzo Moscato
CompagniaCompagnia Teatrale Enzo Moscato - Teatro Mercadante Stabile di Napoli - Benevento Città Spettacolo - La Biennale di Venezia
NoteLibero omaggio a Carlo Goldoni
DescrizioneAncorato a una scrupolosa, quanto fantasiosa, reinvenzione scenica di uno dei testi ritenuti tra i minori e i meno rivisitati di Carlo Goldoni - Il Molière del 1751 -, il lavoro di Moscato ne mette a fuoco l’intuizione psicologica dei personaggi, la passione nutrita dal già maturo Molière per la giovane figlia della sua ‘storica’ amante, la Bejart; la dimensione drammaturgica moderna di un commediografo famoso che indaga la vita intima di un altro celebre autore di teatro, senza malevolenza, ma anche senza alcuna ambiguità, reticenza o ipocrisia. Del copione originale Moscato ci restituisce “la viva e anticonformistica incisività, la maliziosa levità delle atmosfere frutto di ritmiche battute a rima baciata, che pendono, ‘qual graziosi fronzoli’, da una (invece) ferrea struttura intessuta di espliciti doppi ‘autorali’ (Goldoni e Molière, ma anche ‘tracce’ di Petito, Scarpetta, Feydeau…), di significanze e accenti linguistici dei più vari e meticci, pulsanti e musicali, dove alligna l’autentica intenzione di Goldoni: scrivere e dedicare il testo al suo insuperato maestro ‘in pectore’ Jean-Baptiste Poquelin, detto Molière, simbolo dell’essenza semplice e profonda del ‘fare’ scena: trionfo e impopolarità, libertà e veleno, prigionia e mai vinto desiderio d’evasione, dagli impicci o contingenze della Vita. Più o meno quello che, ancora oggi, sotto qualunque cielo, un qualsivoglia artista prova e ri-prova sulla propria (e trascurabile) pellaccia”. Lo spettacolo, autentico impasto di comicità e grande teatro, è stato la rivelazione dell’ultima Biennale Teatro di Venezia.
Immagini [3]"

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 25/4/2018