Un castello di carte
In scenaMartedi 18 febbraio 2003 - ore 10 e 14,30 - Mercoledi 19 febbraio 2003 - ore 10 e 14,30
RegiaDanilo Conti
Interpreti principaliDanilo Conti
CompagniaAccademia Perduta - Tanti Così Progetti
NoteRiservato alle scuole Elementari - Musica:Daniele Sepe
Descrizione L’idea di portare in scena uno spettacolo realizzato con figure di carta tratte da due mazzi di Tarocchi, quello Visconteo e quello più popolare di Marsiglia, nasce dalla lettura de “Il Castello dei destini incrociati” di Italo Calvino. Due sono le fiabe rappresentate (L’Orco con le penne e I due compari mulattieri) che trovano nei simboli e nelle figure dei tarocchi i loro personaggi. In comune hanno il protagonista: il Fante di Bastoni. Perché proprio questa carta come personaggio centrale? Perché, come citano i manuali di interpretazione dei Tarocchi, è un arcano di movimento, agisce tempestivamente, rappresenta un amico leale, un innamorato, uno straniero che ha a che fare con i viaggi e con qualcosa che viene da lontano. E poi perché ha il bastone, che non è la spada del cavaliere, ciò che lo accomuna con gli eroi del teatro popolare dei burattini così come le due fiabe ed i Tarocchi appartenenti anch’essi alla tradizione popolare

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 25/9/2018