Shakespeare / Venere e Adone
In scenaDomenica 30 novembre 2008 - ore 21.00
CompagniaTeatro di Dionisio - Fondazione del Teatro Stabile di Torino
Noteuno spettacolo di Valter Malosti
DescrizioneUna dea innamorata e pazza di desiderio e un giovane uomo bellissimo, che le sfugge, finendo ucciso tra le zanne di un cinghiale, sono i protagonisti di Venere e Adone, poemetto erotico-pastorale che Shakespeare dedicò, nel 1593, al suo protettore, il giovane conte di Southampton. «Intreccio di eccitazione erotica, dolore e freddo umorismo», come la definisce S. Greenblatt, Venere e Adone non solo fu la prima opera di Shakespeare ad essere stampata, ma anche quello che oggi si definirebbe un successo editoriale: apprezzatissimo fra gentiluomini e cortigiani, in breve divenne una sorta di «vademecum dell’amatore, ugualmente popolare nella biblioteca, nel boudoir e nel bordello». Malosti torna a Shakespeare portando in scena un piccolo capolavoro, un concentrato di arguzia, comicità farsesca e sensualità, che diviene per il regista «un vertiginoso punto di partenza per una ricerca sulle variazioni, le declinazioni e le auto-contraddizioni del tema ‘amore’».

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 23/10/2018