Odissea
In scenaDomenica 5 aprile 2009 - ore 20.30
RegiaCésar Brie
CompagniaTeatro de los Andes Emilia Romagna Teatro Fondazione Fondazione Pontedera Teatro Armunia Festival Costa degli Etruschi
Noteispirato al poema di Omero. Testo di César Brie
DescrizioneL'Odissea è un testo molto più complesso dell'Iliade. L'Iliade parla della guerra e dell'uso della forza, metà dei canti descrivono massacri. L' altra metà racconta l' amicizia, la perdita, l' amore spezzato dalla forza, il comune destino di vittime e carnefici, la ricerca dei corpi. Ci riconosciamo nell’Iliade quando precipitiamo in mezzo alla guerra, alla violenza. Oppure quando ne siamo reduci. L'Odissea racconta anche la guerra, ma soprattutto la perdita e il ritorno. Il viaggio, l'esilio, l' amore passionale, l' amore sublimato, la discesa nell' Ade, il canto delle sirene che è allo stesso tempo desiderio allo stato puro e voce del ricordo. Ulisse è il migrante, il curioso, il guerriero, il naufrago. Se la sua figura incarna nostalgia, scaltrezza, disperazione, lotta per la sopravvivenza, altri personaggi incarnano fedeltà, attesa, ricerca del padre, nostalgia. Persino i morti si accalcano di fronte al sangue degli animali sgozzati in sacrificio per dire la sua, per testimoniare. Ci sono nell’Odissea tutti gli aspetti del racconto. La fiaba, la magia, gli eventi, i ricordi, la lotta contro la natura, contro i propri compagni, contro i mostri e contro se stessi. Chi sono gli Ulisse di oggi? Di tutto questo parla l' Odissea. Il racconto dei racconti agli albori dell'uomo.

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 19/10/2018