Le Nuvole
In scenaMartedì 16 marzo 2010 - ore 21.00
RegiaAntonio Latella
CompagniaTeatro Stabile dell’Umbria in collaborazione con Spoleto 52° Festival dei Due Mondi
Notedi Aristofane
DescrizioneAristofane, che viveva il suo presente come decadenza dell’età d’oro di Atene, calò la realtà contemporanea nel genere comico. I personaggi pubblici dell’epoca hanno agito nel suo teatro e sono stati fatti oggetto di una satira aggressiva e pragmatica. Ne Le Nuvole, suo capolavoro, il personaggio centrale è Socrate, rappresentato come un buffo vecchio, che però parla da sofista ed è maestro di disonestà intellettuale. L’involontario protagonismo di Socrate in questa commedia ha da sempre suscitato curiosità e divertimento nei lettori e negli spettatori. “LE NUVOLE sono tutto e non sono niente, sono i nostri desideri e le nostre paure, le nostre gioie e i nostri orrori, e diventano tutto ciò che vogliamo ma non potranno mai essere. Eppure in quel gesto estremo compiuto dall’uomo (la distruzione per la sopravvivenza) la sola cosa che si salverà sono LE NUVOLE che non sono mai state e mai esistite, quindi sono indistruttibili, come i pensieri, LE IDEE […] Il giuoco del Teatro si moltiplica in questa commedia umana, la porta della conoscenza si è fatta minuscola, varcarla è impegnativo ma è dietro a quel cancello di velluto rosso che si imparano i trucchi della finzione, a bluffare sulla verità o a saperla riconoscere […]” (Antonio Latella)
Immagini [8]"

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 22/1/2018