La Gilda del Mac Mahon
di Giovanni Testori
In scenaSabato 26 marzo – ore 21.00
Regiadi Lorenzo Loris
CompagniaTeatro Out Off – Stabile di Innovazione
DescrizioneTestori è l’inventore di una straordinaria saga "neorealista", sulla storia intima e privata della Milano degli operai e proletari degli anni cinquanta di cui La Gilda del Mac Mahon (1959) è uno dei suoi racconti più significativi. Una donna dalle fattezze provocanti che somiglia vagamente alla famosa diva Rita Hayworth si innamora di un balordo, Gino Bonfanti e lo “ mantiene come un signore “ vendendo il proprio corpo. I personaggi come la Gilda sono emblemi della "gioventù bruciata" che abitava le periferie milanesi nel dopoguerra e viveva di sogni acerbi quanto ardenti, di amori consumati, di speranze deluse e illusioni bruciate. Solo le luci del varietà riuscivano, per un attimo, a lenire il grigiore di una periferia che offriva ben poco ai loro fremiti. La scelta de La Gilda del Mac Mahon si sposa quindi con il bisogno di tenere vive le tradizioni culturali che sono alla base delle nostre radici. La ricerca spirituale di Testori è anche un bisogno di ritrovare una purezza perduta in un tempo che tutto consuma ma che non corrode nel profondo gli animi umani che tanto necessitano di valori e di punti di riferimento.
Immagini [2]"

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 19/7/2018