De Anima
In scenaSabato 14 dicembre – ore 21.00
RegiaVirgilio Sieni
Interpreti principaliGiulia Mureddu, Sara Sguotti, Jari Boldrini, Nicola Cisternino, Davide Valrosso, Luca Zanni
CompagniaCompagnia Virgilio Sieni
Notemusica J.S. Bach luci Roland Van Ulden elaborazione costumi Giulia Bonaldi – cappelli Antonio Gatto sartoria Emma Ontanetti - elementi scenici Chiara Occhini produzione 2012 La Biennale di Venezia, Compagnia Virgilio Sieni
DescrizioneIl De Anima è “un lavoro che guarda all’origine delle cose di quelle cose che si annidano negli aspetti meno eclatanti dell’esistenza, ma che sono nutrimento irriducibile dell’esistenza stessa”. Uno squarcio che chiama in causa Aristotele e le sue teorizzazioni sull’anima come forma incorporata nella materia. De Anima è un affresco rarefatto e inquieto. Sul palcoscenico si muovono sei presenze che discendono direttamente dai dimessi arlecchini, clown e saltimbanchi di Picasso nei periodi blu e rosa, tutti rigorosamente senza maschera, non meno che dalle «folli, svaporate, meravigliose creature» di Watteau (secondo le parole di Baudelaire); dalle cupe e demoniache presenze dei Capricci e nelle elegantissime figure degli Scherzi di Giambattista Tiepolo. Emergono e scompaiono da quel fondale “rosa Tiepolo” che è unico elemento aggiunto al palcoscenico nudo. Tra impeti giocosi, malinconiche attese e tocchi di tenue clownerie, questi manichini filiformi e leggeri disegnano quadri distinti eppure accomunati da un fil rouge fatto di slanci e sospensioni; accanto a loro, un’ironica ombra è contrasto e contrappunto di ogni movimento, accompagna e scombina le relazioni con gli stessi corpi da cui è stata generata, sono ombre che divengono esse stesse corpi a cui le presenze sono addomesticate, arrese, come ridotte a meri disegni di sagome alla fine del giorno.
Immagini [1]"

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 19/10/2018