L’Arte della Commedia
di Eduardo De Filippo
In scenaDomenica 30 marzo- ore 21.00
RegiaMichele Sinisi
Interpreti principali(in o. a.) Michele Altamura, Vittorio Continelli, Nicola Conversano, Simonetta Damato, Nicola Di Chio, Patrizia Labianca, Riccardo Lanzarone, Gabriele Paolocà, Michele Sinisi
CompagniaTeatro Minimo - in coproduzione con Fondazione Teatro Piemonte Europa - Fondazione Pontedera Teatro
Notein collaborazione con Vittorio Continelli e Michele Santeramo scene e luci Michelangelo Campanale - costumi G.d.F. Studio
DescrizioneL'Arte della Commedia è un gran testo, tanto poco rappresentato da essere una vera riscoperta in una messinscena magistrale che affronta in maniera inedita il tema oggi attualissimo della funzione della cultura e soprattutto del teatro. Dal prologo asciutto in cui il protagonista guarda in faccia il pubblico fino alla discesa esilarante nella comicità implacabile e grottesca cui è abituato il frequentatore eduardiano. Campese, capocomico di una compagnia di guitti, si reca da De Caro, prefetto di un capoluogo di provincia appena insediato, e gli espone i problemi della compagnia. I due discutono sulla crisi del teatro, sul ruolo dell'attore, sui repertori e infine sul rapporto tra finzione e realtà, manifestando profonde divergenze. Campese invita il prefetto al suo spettacolo, sperando che la presenza di un'autorità possa invogliare la gente ad andare a teatro; De Caro, però rifiuta e lo congeda bruscamente. Ma Campese si appropria di una lista di persone che devono essere ricevute e lancia una sfida: sarà in grado De Caro di distinguere fra le persone reali e i suoi attori travestiti? Dal prefetto si avvicendano le persone che avevano chiesto udienza presentando i loro casi e lui, nuovo del luogo, non riesce a capire se sono reali o se sono attori della compagnia. Nemmeno quando arriva il Maresciallo che dovrebbe arrestare Campese.
Immagini [1]"

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 23/7/2018