Farfalle
In scenaMartedì 01, Mercoledì 02, Giovedì 03 marzo 2016 - ore 9.30 e 11.00
Regiadirezione artistica Francesco Gandi, Davide Venturini
Coreografiacoreografia Anna Balducci, Piero Leccese
Compagniacompagnia TPO in coproduzione con Teatro Metastasio Stabile della Toscana
Notedanza per due performer, visual design Elsa Mersi, sound design Spartaco Cortesi, computer engineering Rossano Monti, costumi Loretta Mugnai, voce fuori campo Caterina Poggesi, oggetti di scena Valerio Calonego, Livia Cortesi, Gregory Petitqueux, collaborazione ai testi Stefania Zampiga
DescrizioneLo spettacolo ha per tema il ciclo di vita della farfalla presentato secondo il suo ordine cronologico: l'uovo, il bruco, il bozzolo, la pupa, la farfalla adulta. A partire da questo semplice soggetto lo spettacolo è invece ricco di tanti linguaggi: la danza, i suoni, le immagini, le animazioni interattive. La scena è raccolta, un tappeto bianco e due grandi ali. Le immagini vengono proiettate su piani diversi: il piano orizzontale del tappeto e la verticalità delle due ali oblique. Protagonista è lo spazio scenico, le immagini, i suoni, i colori. Grazie all’uso di tecnologie interattive ogni spettacolo si trasforma in un ambiente “sensibile” dove sperimentare il confine sottile tra arte e gioco. Danzatori, performer e il pubblico stesso interagiscono insieme esplorando nuove forme espressive oltre le barriere di lingua e cultura. Lo spazio scenico è concepito come ambiente dinamico e reattivo in grado di coinvolgere il pubblico in azioni individuali o di gruppo: è infatti dotato di sensori (touch pad, videocamere e microfoni), che permettono sia ai performer che al pubblico di modulare suoni o interagire con le immagini attraverso il movimento o la voce. Grazie a queste tecnologie i bambini possono esplorare lo spazio e scoprire così che questo risponde in un “certo modo” alle loro azioni; si crea quindi una relazione attiva tra loro e la scena che diventa esperienza artistica. Gli spettacoli del TPO per la loro bellezza fanno da anni il giro del mondo.

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 11/12/2017