Sherlock Holmes
In scenaMercoledì 06, Giovedì 07, Venerdì 08 aprile 2016 - ore 10.00
Regiaregia e drammaturgia Angelo Pedroni, Francesca Pennini
Coreografiacoreografie e partiture fisiche Francesca Pennini
Interpreti principaliGiulio Santolini, Daniele Bonaiuti, Roberto De Sarno
CompagniaTeatro delle Briciole / Colettivo Cinetico
Note"progetto affidato a CollettivO CineticO compagnia residente presso il Teatro Comunale di Ferrara 'Claudio Abbado', concept Francesca Pennini, costumi Titta Caggiati, luci e tecnica Emiliano Curà, realizzazione scene Paolo Romanini "
DescrizioneConan Doyle, padre di Sherlock Holmes, scrisse: «il mondo è pieno di cose ovvie che nessuno si prende cura di osservare». L’idea dello spettacolo è la volontà assoluta, liberissima, giocosa, di rovesciare quella verità. Sherlock Holmes, il suo celebre metodo fondato su osservazione e deduzione, si reincarna in scena in un anomalo trio di investigatori moderni, animati dalla voglia di andare oltre il volto immediato e ingannevole della realtà, di analizzare i dettagli e ipotizzare soluzioni. Similmente ai meccanismi della curiosità infantile, l’applicazione rigorosa e umoristica del metodo deduttivo, è lo strumento per un viaggio di scoperta e investigazione di quel microcosmo che è il teatro. L’analisi clinica e interattiva di un campione del pubblico convive con lo smontaggio e il rimontaggio della creazione artistica, innescando una riflessione sull’arte performativa a partire dagli indizi lasciati sulla “scena del delitto”. Un vertiginoso concentrato di danza, dal minimal alla contact improvisation, dalla metal al musical, perché il linguaggio del corpo ha estensione infinita, come infinite e aperte sono le ipotesi sul mondo. L’occhio di una telecamera, erede della lente di Sherlock Holmes, nella sua assoluta libertà di indagine scruta, analizza, rielabora tutti i recessi dello spazio-mondo: persone e oggetti, spettatori e proiettori, e non si preoccupa di superare le pareti del teatro per puntare sulla vita là fuori che continua a scorrere. Un gioco geniale che diverte e appassiona grazie anche alla complicità diretta del giovane pubblico.

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 22/1/2018