Macbeth all’improvviso
Scuole Medie Inferiori
In scenaVenerdì 5 marzo 2004 – ore 10
RegiaGyula Molnar
CompagniaTeatrino della Marignana
Notetesto di Gigi Brunello e Gyula Molnar - liberamente tratto da William Shakespeare - PREMIO DELLA CRITICA TEATRALE 2002 - Sirena d’oro al Festival di Cervia - Marionetta d’oro al Festival di Cividale del Friuli
DescrizioneI burattini stanno recitando in baracca una commedia inedita di Goldoni. Tutto sembra procedere secondo copione, il burattinaio è ignaro del complotto che le teste di legno stanno preparando a suo danno. E’ Arlecchino che guida la rivolta, è stanco – dirà al pubblico in sala – di farsi compatire scimmiottando gli umani con farse da burattini. Perché solo agli attori è concesso di mettere in scena il teatro tragico e impegnato? Shakespeare, la parola impronunciabile è dapprima sussurrata fino a diventare una scommessa: metteranno in scena Macbeth, proprio loro, comici dell’Arte. Il primo a farne le spese sarà il burattinaio, il re Duncan che sta in baracca. Due atti speculari: gli stilemi della commedia, che governano tutta la prima parte, nel secondo atto saranno rovesciati. Il linguaggio del burattino e della maschera sono ora al servizio del terribile dramma. Un bellissimo spettacolo che mostra la potenzialità del teatro in grado di ibridare la tradizione dei burattini e dei canovacci della commedia dell’arte con la sperimentazione drammaturgia e attorale. Lo spettacolo aperto a diverse discipline espressive e alle più moderne concezioni della scena è il frutto di due artisti originali e di forte personalità che fra i grandi meriti hanno avuto anche quello di costruire un lavoro ironico, leggero e divertente.
Immagini [2]"

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 25/9/2018