Vita mia
In scenavenerdì 17 dicembre 2004 - ore 21
RegiaEmma Dante
CompagniaSud Costa Occidentale
Notescritto e diretto da Emma Dante
DescrizioneEntriamo in una stanza vuota con un letto al centro. Cos’è quel letto ci chiediamo: un riparo? Una pace pigra? Un termine? (…) La stanza dove entriamo è un buco sul nulla. E’ il posto dove l’anima per un attimo si sospende nell’aria prima di strapparsi dal corpo. Una madre guarda con occhi dolci e tristi i tre figli che ha di fronte e gli insegna che la vita è la cosa più preziosa, è qualcosa che fugge, passa. La vita è una corsa attorno a quel letto. Vita mia è il tentativo folle e disperato di ritardare fino allo stremo delle forze quest’ultimo giro prima della morte. (…) Tutto è immobile: i gesti, i ricordi, le parole di conforto, i rimorsi, quell’ultimo ritmo di pulsazione del cuore che si ripete all’infinito. Vita mia è una veglia. Quel letto è una nave di pietra e quella stanza è il mare che ci risucchia e sparisce. Emma Dante. A mio fratello Dario. Vita mia è l’ultimo lavoro di Emma Dante, uno dei registi più significativi della scena teatrale italiana.
Immagini [2]"

 

 

Copyright 2002 - Comune di Casalmaggiore - 12/12/2018